Guida completa all’acquisto delle fotocamere subacquee: consigli per la scelta e modelli

Scegliere una fotocamera subacquea non è mai semplice, ci sono tanti fattori da tenere in considerazione, oltre al nostro budget e all’utilizzo che andremo a fare. Se amatoriale o professionale. In merito a tutte queste prerogative andremo a valutare quale acquisto fare, vediamo in questo articolo una guida all’acquisto.

Considerazioni da valutare prima dell’acquisto

Utilizzare una macchina fotografica per fare fotografie sott’acqua non è semplice, si deve fare attenzione all’acqua salata, se la utilizzeremo in mare aperto, poiché una minima infiltrazione potrebbe rovinare i meccanismi o il rivestimento della fotocamera impermeabile. In più è probabile che le fotografie si mostrino per una predominanza del colore blu, infatti, per questo motivo si è sviluppato il flash su queste tipologie di fotocamere subacquee.

Sensore d’immagine

Il sensore d’immagine va a influire molto sulla qualità dell’immagine. Perciò, quando andremo a sceglierla dovremo fare attenzione alla funzione qui presente. I sensori più grandi permettono risultati migliori.

Lenti a contatto

Le lenti sono molto importanti, ecco perché dovremo scegliere quali tipi di obiettivi ci serviranno. Per esempio, alcune delle fotocamere subacquee presentano uno zoom macro unico. Perciò, se vorremo fare foto al mondo sottomarino in tutti i suoi dettagli, dovremo valutare fotocamere con questa opzione.

Schermo

Nota molto importante è il display, si deve controllare che abbia un rivestimento antiriflesso, e che sia ampio, consentendoci così di avere una facile revisione dello scatto sotto il sole e sott’acqua.

Autofocus

Altro punto importante è l’autofocus, va prestata attenzione alla velocità di scatto. Più è alta, più avremo la possibilità di ottenere immagini chiare di oggetti in rapido movimento.

Flash

Nella fotografia subacquea l’uso del flash è quasi necessario. Soprattutto per rivelare i colori del mondo sottomarino. Come già detto, più si va in profondità, minore sarà lo spettro di colori disponibili. L’uso del flash si suddivide in categorie di utilizzo: macrofotografia e fotografia d’ambiente.

Resistenza all’acqua

Chiaramente è la prerogativa fondamentale, dato che tutte le fotocamere subacquee possono resistere a diverse profondità d’acqua, dobbiamo trovare quella adatta al nostro scopo. Da ricordare che alcune fotocamere impermeabili sono anche antigelo.

Action-Cam

Di ultima generazione sono tutti i modelli GoPro, essi non hanno chiaramente la qualità di una reflex o di una mirrorless, ma sono più robuste, impermeabili e pratiche, ci permettono di portarle in luoghi che altre tipologie di fotocamere non potrebbero “frequentare”. Le dimensioni compatte e le inquadrature sono diventate popolari tra gli amanti degli sport estremi, grazie a una vasta gamma di accessori possono anche essere fissate a caschi, mute da sub, tavole da surf, automobili e altro ancora. Sono piccole, resistenti e semplici da usare, con un obiettivo che cattura il mondo in alta definizione.

Custodia

Purtroppo, non tutte le fotocamere sul mercato sono dotate di una custodia subacquea a buon mercato e disponibile. Molti marchi producono custodie per i loro modelli, mentre altre lasciano la produzione a terzi. Quindi è opportuno acquistare un pacchetto con macchina fotografica e custodia oppure sarà bene controllare che la nuova fotocamera abbia la possibilità di essere portata sott’acqua.

Fotocamere compatte

Le fotocamere compatte che però presentano un case impermeabilizzato, a seconda delle caratteristiche, permettono l’immersione anche oltre i 12 metri di profondità. Il prezzo è particolarmente accessibile e pertanto consente a tutti di avvicinarsi a tale disciplina con un investimento minimo. Ma mancano i settaggi manuali e hanno una scarsa potenza del flash. 

Fotocamera anfibia

Ma una particolarità che non è per tutti gli amatori, ma per professionisti è la fotocamera anfibia. Queste sono fotocamere che nascono già impermeabili e possono essere usate sia in immersione oltre i cento metri di profondità, ma anche in ambito terrestre. Ma a differenza di quelle compatte impermeabili, la pellicola ha il vantaggio di poter contare su un vasto parco ottiche intercambiabile, alle quali si può aggiungere una serie di accessori come flash, braccia snodabili e kit macro.

Fotocamera o videocamera?

Se volessimo usufruire di queste funzionalità, dovremo fare l’acquisto di fotocamere che presentano anche la funzionalità da videocamera, dato che la possibilità di filmare eventi e pesci al di sotto del livello del mare ha sempre un effetto tutto particolare. A prezzi alti si possono trovare fotocamere in grado di fare video in HD o FULL HD. Importante verificare sempre quale sia la specifica qualità video di una fotocamera waterproof.

Attrezzatura importante

Ricordiamoci che potrebbe essere necessario fare l’uso di extra per permettere foto di qualità, vediamo di cosa stiamo parlando:

  • Partendo dal sistema di illuminazione, quindi flash o luce stroboscopica, diventano necessarie. Perché a pochi metri di profondità le radiazioni gialle e rosse vengono assorbite. Man mano che aumenta la profondità, tutto vira quindi verso il blu, fino poi a diventare tutto nero se la profondità è elevata. Una illuminazione diretta potrebbe rendere meno nitida l’immagine.
  • L’obiettivo macro o grandangolare, se dovessimo avvicinarci molto al nostro soggetto dovremo utilizzare un obiettivo macro. Dato che all’aumentare della distanza la capacità della nostra lampada di illuminare il soggetto diminuisce e le eventuali particelle in sospensione incidono negativamente sulla nitidezza dell’immagine. Una lente macro o grandangolare diventano necessarie.

Consigli

Chi vuole fare foto di interesse artistico, o se anche volesse scattare fotografie ad alta qualità nelle proprie attività di svago, dovrebbe andare a spendere per una fascia di prezzo alta, rivolgendosi alle fotocamere digitali subacquee di maggiore qualità. Principalmente sarà utile che abbiano una maggiore quantità di Megapixel, o quantomeno che esse siano in grado di scendere ancor più sotto il livello del mare.

Conclusione

Scattare fotografie sott’acqua è dunque più complicato rispetto a scattare fotografie in ambiente “terreno”. Diversa è la libertà di movimento, così come diverse sono le circostanze ambientali, partendo dalla necessità di mantenere una certa posizione per uno scatto che non sia mosso, cosa impossibile in acqua, considerando la necessità di continuare a nuotare. Proprio per queste ragioni, allora, la fotocamera digitale subacquea deve permettere una mobilità comoda, perciò dovrà caratterizzarsi per dimensioni ridotte e per un peso quanto più leggero possibile. Utile sarebbe avere anche una sorta di cordino per permettere di avere una presa solida e ben salda.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli. Sono felice di poter scrivere articoli su più temi.

Back to top
menu
tuttoperfotografiasubacquea.it