Caratteristiche delle fotocamere subacquee: dettagli, estetica, materiali e costi

Quando dobbiamo acquistare una macchina fotografica subacquea dobbiamo analizzare le caratteristiche tecniche. Sicuramente dovremo tenere a mente il sensore, la risoluzione, l’obiettivo e quindi lo zoom, la sensibilità ISO, le sue funzioni, le registrazioni video e la connettività. Andremo a vedere in questo articolo di cosa stiamo parlando.

Funzioni

Non solo la qualità sarà il punto focale di una fotocamera digitale subacquea, ma anche le funzioni presenti possono essere davvero parecchie. Principalmente le fotografie legate allo scatto e le diverse modalità di fare fotografie, come la possibilità di scattare in automatico o in manuale. Ma parliamo anche di funzioni quali il GPS integrato, per salvare la posizione delle foto. Altre funzioni molto comode possono essere la presenza della bussola elettronica, il barometro, l’altimetro. Fra altre funzioni essenziali c’è anche la presenza di uno slot per la scheda di memoria SD, che nelle action cam sono le microSD, che ci permettono di registrare le foto e i video.

Sensore e risoluzione

Il sensore rappresenta il fulcro della fotocamera, questo è chiaramente l’elemento che rende possibile la trasposizione della luce in un file digitale e si caratterizza di tanti fotodiodi, che vanno a catturare la luce trasmessa, raccoglie i dati della luce e del colore, elabora i dati e diventano poi file RAW o JPEG. Il sensore va anche a determinare la risoluzione massima della fotografia. Ma cosa è la risoluzione? Questo è ciò che si misura in megapixel, anche se non vanno a definire la qualità.

Messa a fuoco

La messa a fuoco permette di andare a mettere in evidenza un soggetto specifico dell’ambiente che si vuole immortalare.

Obiettivo

Questo è molto importante, perché ha il compito di raccogliere e trasferire al sensore la luce dell’ambiente circostante.

Sensibilità ISO

Se andassimo a determinare una sensibilità ISO superiore, si potranno scattare foto anche in ambienti poco luminosi. Ma questo può portare a perdere qualità, dal momento che aumentando il valore si aumenta anche il rumore nella foto.

Video

Molto importante risulta la registrazione video durante l’acquisto di una macchina fotografica subacquea, principalmente la risoluzione e il cosiddetto frame rate. Ogni fotocamera può avere una risoluzione HD, FULL HD o 4K.

Sealife

Marchio unico, presenta compatte piccole, leggere ed ergonomiche, sono rivestite di solito in gomma morbida, garantiscono i 60 metri di profondità. Sono dotate di un obiettivo fisso di tipo Fisheye con ben 140° di angolo di campo, con il quale ci si può avvicinare molto al soggetto. Facile da maneggiare sott’acqua, grazie ai tre grandi pulsanti ed alle funzioni ridotte praticamente a zero.

Nikon Coolpix

La Nikon presenta modelli ben realizzati, complete di funzioni ed equilibrio di prestazioni. Presentano ben 16Mpx, sensore da 1/2.3″ e zoom ottico da 5x luminoso e ultra grandangolare. Sono impermeabili fino a 30m, resistente alle cadute da un’altezza massima di 2m e antigelo fino a -10°C. Incorporano Wi-Fi, supportano la ripresa di filmati Full HD. Non mancano flash, stampa diretta, altimetro, barometro, bussola elettronica.

Olympus

Le compatte di questo marchio sono resistenti al gelo fino alla temperatura di -10°C, resistenti alle cadute dall’altezza massima di 2.1m, resistenti allo schiacciamento fino a 100kg senza rompersi. Presentano sensori e risoluzione identici alla Nikon. Sono impermeabili fino ad una profondità di 15m, presentano il Wi-Fi incorporato, GPS, bussola elettronica, manometro e livella, flash integrato. 

Panasonic

Le compatte di questo marchio possono essere usata fino alla profondità di 13 metri e resiste alla polvere in conformità agli standard “IPX8” e “IP6X”. Sono resistenti a cadute da un’altezza di due metri, alle basse temperature fino a -10°C e ad una pressione massima di 100 kg. Registrano video Full HD. Non mancano GPS, bussola, altimetro e barometro.

Sony

La Sony presenta una delle compatte meno subacquea, Con il loro aspetto simili alle compatte classiche, con la grossa anta scorrevole che copre l’obiettivo, può scendere fino a “solo” 10 metri. In compenso, lo zoom è un ottimo 5x firmato Carl Zeiss. Sono resistenti ad acqua, polvere, basse temperature e urti, presentano lo schermo tattile OLED, video Full HD. Però non ha GPS né Wi-Fi né certificazione. Risulta molto tascabile, la più adatta per un uso generico, ma visto le ridotte dimensioni e la mancanza di una impugnatura, anche se è dotata di buon grip la rendono facile da far scivolare dalle mani bagnate.

Canon

Presenta compatte piccole e adatte ad un uso semiprofessionale. Si impugnano bene pur essendo piccole grazie alla generosa guancia in gomma antiscivolo. Scattano ottime foto e fanno girare video alla risoluzione massima di 1080p in Full HD dotato di Super Slow Motion. Ma le fotocamere dovranno sempre andare in alto con la sensibilità per poter fotografare, con conseguente aumento del rumore e degrado della qualità. Presentano zoom dotato di stabilizzazione ottica e software Intelligent. Possono resistere a cadute fino a 2 metri e sono antigelo fino a -10°C ma la caratteristica più interessante è che possono scendere sino a 25 metri di profondità.

Fujifilm

Queste risultano essere tra le più economiche, anche se sono dotate di sensore da 16,4Mpx e di connettività wireless. Risultano ideali per tutte le attività sportive e ricreative all’aria aperta, la Fujifilm fa fotocamere impermeabili fino a 15 metri, supportano cadute senza danni da circa 2 metri, riescono a funzionare fino -10°C.

Conclusioni

Oggi si possono acquistare fotocamere subacquee ottime ma non per un uso professionale visto che il sensore è pur sempre piccolo, ma comunque in grado di scattare buone foto con veri obiettivi. da almeno 4x dotati di stabilizzazione ottica nelle più diverse condizioni di luce, anche scarsa. Per portarle in vacanza o per fotografare i figli al mare, sono senz’altro tutte ottime. Anche se Sony non ha certificazioni, sono le compatte ideali per essere usate in tutte le occasioni. Invece, per un uso occasionale si possono prendere in considerazione anche le compatte subacquee più economiche come quelle Canon. La cosa migliore, come detto all’inizio, è quella di pensare con esattezza alle proprie esigenze e di andare poi a scegliere in base all’obiettivo che ci poniamo. Non necessitiamo di compatte che possono scendere fino a 30 metri, se ci basterà scattare in superficie o appena sotto l’acqua.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli. Sono felice di poter scrivere articoli su più temi.

Back to top
menu
tuttoperfotografiasubacquea.it